01/02/2017 – Ecodicaserta

02/02/2017 – Dea Notizie

La prima gara di Taekwondo del nuovo anno in Italia, l’Insubria Cup, giunta alla sua terza edizione, è andata in scena a Busto Arsizio (VA) dove si sono affrontati 1600 atleti di 186 società provenienti da tutta la penisola e da diversi paesi Europei, tra cui Grecia, Austria, Lussemburgo ecc. Il Taekwondo Caserta ha partecipato con 15 atleti tra adulti e bambini che si sono recati in Lombardia pronti a dare battaglia. L’evento si è tenuto il 28 e 29 Gennaio 2017 presso il  PalaYamamay di Busto Arsizio (VA) ed ha visto la partecipazione do Esordienti A – Cadetti B – Cadetti A – Junior – Senior, su ben 11 campi, con oltre 4000 posti a sedere e 300mq di area riscaldamento. Il Taekwondo Caserta del Maestro Nicola Fusco ha dato la sua impronta significativa, ed infatti i risultati sono stati di tutto rispetto: ben 8 i podi conquistati di cui 3 sono d’oro e gli altri 5 di bronzo, con la squadra che si classifica al 18° posto assoluto su quasi 200 società. Cerchiamo di fare il punto di quanto successo. Il primo oro arriva nella prima delle due giornate di gara dalla solita Alida Costa, promessa di questo sport e sempre ai vertici in tutte le competizioni disputate a dispetto dei suoi soli 11 anni. La piccola grande campionessa, con un curriculum di tutto rispetto nonostante la giovane età (già 4 tornei internazionali vinti di fila oltre a innumerevoli gare interregionali), batte in finale una malcapitata avversaria in soli 2 round col punteggio di 30-0 e si aggiudica l’oro nei cadetti B cinture rosse e nere -49kg. Nella stessa giornata Michele Jr. Esposito dopo aver vinto con gran classe i quarti di finale nella categoria Cadetti B -37 kg cinture rosse e nere, si deve fermare in semifinale sconfitto per soli 2 punti da un avversario che avrebbe potuto tranquillamente battere. Bronzo per lui. Terzo posto e bronzo anche per Andrea Albanese, cadetti B -37kg cinture verdi e blu, che dopo aver vinto 2 incontri senza difficoltà, prende una botta alla gamba e si arrende in semifinale ad un avversario sicuramente alla sua portata (che poi avrebbe vinto l’oro). Medaglia di bronzo per Pasquale Di Micco nella -73kg junior cinture nere: vince il primo incontro per KO ed incontra in semifinale il vicecampione italiano in carica con cui si batte alla pari. La fretta di recuperare lo svantaggio di un punto sul 5-6 lo porta a fare degli errori che l’esperto avversario non perdona. 6-11 il risultato finale. Ultimo terzo posto della giornata è quello di Martina Heluani, all’esordio negli junior. Vince il primo incontro per 5-2 ma non riesce ad arginare una devastante avversaria in semifinale e si ferma sul terzo gradino del podio della -46kg cinture nere. Il secondo giorno di gara si apre con il bronzo di Gianmaria Cenname, nella -37kg Cadetti A cinture verdi e blu. Dopo 2 combattimenti vinti di autorità l’atleta casertano, forse un po’ stanco, non riesce a prendere le misure all’avversario in semifinale e si ferma al terzo posto. Infine nelle ultime fasi della giornata Marco D’Aniello, appena entrato nei senior fa sua la semifinale contro un ostico e scorbutico avversario nella categoria -74kg cinture rosse, ma in finale con una condotta di gara intelligente e allo stesso tempo vincente si impone 18-6 prima del limite. Ultima in ordine di tempo Roberta Desiderio nella -73kg cinture nere. Passa la semifinale senza combattere per abbandono dell’avversaria, ed incontra in finale l’ostica vicecampionessa italiana in carica, già varie volte convocata in nazionale. La campionessa casertana mette subito in chiaro che non sarà vittima sacrificale e passa subito in vantaggio, mantenendolo fino a metà terzo round, quando l’avversaria per un attimo la raggiunge. Il pari dura pochi secondi, perché Roberta mette subito 2 punti e riesce a tenere il vantaggio fino alla fine anche se solo di un punto. L’incontro si chiude sul 7-6 e con la medaglia d’oro per Caserta. Un applauso va anche a tutti gli altri atleti che non sono saliti sul podio, nonostante le vittorie di alcuni incontri. Tutti hanno dato battaglia sul quadrato non arrendendosi mai, meritandosi i complimenti di avversari e spettatori: bravi Francesco Carangio, Ernesto Visone, Matteo e Luigi Mormile, Massimo Boiano, Morgan Milone e Ester Sole. Da menzionare inoltre la gara di Andrea Bernardo nell’open di Germania del precedente fine settimana in cui conquista la medaglia di bronzo. L’atleta casertano, fuori età massima per gareggiare in Italia, si deve spostare all’estero per realizzare il suo desiderio di combattere a livello agonistico. Per tale ragione si è recato in Germania, al seguito del Team New Olimpic Scampia del Maestro Salvatore Improta per prendere parte all’Open Internazionale che si è disputato a Reutlinger. Il casertano si ferma purtroppo alla semifinale battuto da un atleta turco-tedesco che aveva già incontrato e sconfitto un anno fa in finale in un altro open sempre in Germania. La medaglia di bronzo per lui ha un valore doppio se si pensa che questo ragazzo ha iniziato il Taekwondo a 35 anni e va all’estero per combattere contro atleti che possono avere anche la metà dei suoi anni. Infine, per concludere, questi entusiasmanti quindici giorni, arriva il risultato degli esami regionali di cintura nera, disputati appunto 2 settimane fa a Monterusciello (NA), il 22 gennaio 2017, in cui i cinque candidati del Taekwondo Caserta sono stati promossi con ottimi voti, risultando tra i più bravi della sessione invernale. Le nuove cinture nere sono: Michele Jr. Esposito e Morgan Milone cintura nera 1° poom (corrispondente al 1° dan per i ragazzi sotto i 15 anni), Martina Heluani cintura nera 2° poom (2° dan sotto i 16 anni), Pasquale Di Micco cintura nera 2° dan e Ester Sole cintura nera 3° dan.