Campionato interregionale Campania Junior e Senior 2015

22/04/2015 L’eco di Caserta

22/04/2015 Sportcasertano

23/04/2015 Roma di Caserta

 

Nuova gara, nuova collezione di medaglie per l’ASD Taekwondo Caserta che nel campionato interregionale combattimento junior e senior cinture colorate di Napoli fa l’ennesimo en plein conquistando 8 podi su 8 partecipanti. Nel giorno dell’esordio di Oriana Izzo come arbitro, che va ad affiancare l’ormai veterana Ester Sole – ennesima soddisfazione per la squadra casertana – i ragazzi allenati dal Maestro Fusco si aggiudicano 2 medaglie d’oro, 4 d’argento e 2 di bronzo. E gli ori potevano essere sicuramente di più per gli atleti del centro Easy Fitness, se Lorenzo Dell’Aquila, all’esordio assoluto in gara, non si fosse fatto raggiungere e superare in finale a 10 secondi dalla fine. Lorenzo, nella categoria -78 kg junior cinture gialle, dopo una semifinale vinta con molta autorità, incontra in finale un forte atleta di Maddaloni con cui disputa un incontro emozionante e ricco di ribaltamenti di punteggio. Riuscito a recuperare lo svantaggio a 10 secondi dalla fine, esausto, si fa colpire al viso per l’ennesimo sorpasso che però stavolta non riuscirà più a recuperare. L’incontro finisce tra gli applausi degli spettatori. Un altro argento viene da Marco D’Aniello nella -68 kg junior cinture verdi e blu che passa facilmente i quarti, ma incontra in semifinale un avversario legnoso e coriaceo contro il quale ha la meglio pur subendo diverse botte al piede e alle gambe. In una finale tutta casertana contro il suo amico Nicola Dresia non poteva dare il massimo e si arrendeva 1-8, bissando il secondo posto di poche settimane fa a Fondi (LT) nei campionati interregionali Lazio. Finale che quindi conquistava Nicola Dresia, salito di categoria per soli 900 grammi e che superava con grande facilità la semifinale vincendo con oltre 12 punti di scarto alla fine del 2° round. In finale col suo compagno di palestra la sua determinazione e voglia di riscatto del terzo posto di Fondi avevano la meglio e gli facevano conquistare il titolo di campione Campano. L’altro oro era del già campione laziale ed ora anche campano Ada Sow. Il gigante buono senegalese che da quasi 3 anni si allena con i ragazzi del Taekwondo Caserta, di cui è diventato la mascotte, non regalava niente a nessuno e nella -74 kg senior cinture verdi e blu passava i quarti prima del limite con scarto di 12 punti. Soffriva un po’ in semifinale contro un bravo atleta pugliese che non riusciva mai tuttavia a raggiungerlo nel punteggio – 10-9 il punteggio finale – e stravinceva la finale contro un altro pugliese per 18-6 alla fine del 2° round. Si aggiudica l’argento Roberta Desiderio, non al top della condizione, che passa la semifinale dopo due round con scarto di 12 punti, ma si arrende in finale senza poter dimostrare realmente il suo valore: secondo argento dopo la gara nel Lazio nella categoria +68 kg junior cinture rosse. Argento anche per Luca Di Martino, che in semifinale, passato in svantaggio 0-7 dopo soli 15 secondi, riesce ad raddrizzare incontro e punteggio e chiude il match con un buon margine. In finale incontra lo stesso avversario contro cui aveva perso l’oro poche settimane prima e anche stavolta il risultato non cambia: secondo posto anche in Campania nella -68 kg senior cinture verdi e blu. Terzo posto e bronzo per Antonio Benadduce nella -68 kg senior cinture gialle che vince i quarti ma non riesce, in semifinale a prendere le distanze di un bravo atleta napoletano che poi vincerà la categoria. Tutto sommato un buon esordio per il ragazzo della sede distaccata di S. Maria CV diretta dal Maestro Paolo Pagano. Ultimo bronzo è per Antonio Castello nella categoria -59kg junior cinture verdi e blu che in semifinale chiude il primo round in vantaggio per 2-0, ma per mancanza di fiato si fa raggiungere e superare finendo l’incontro sul 2-4. “Tutto sommato una buona prova anche se bisogna cercare di non perdere più così tante finali” – dichiara il Maestro Fusco. “Stiamo lavorando per imprimere una mentalità vincente alle nuove generazioni e vedremo cosa succederà domenica prossima ad Avellino per l’Hirpinia Cup dove gareggeremo con 15 atleti”.

vedi i risultati